logo narconon
numero verde 800 189 433

Hashish, cos’è e cosa provoca

Hashish, caratteristiche e conseguenze del derivato della Cannabis

L’hashish è una droga appartenente alla categoria degli allucinogeni. Il suo consumo, considerato illegale in molti Paesi del mondo, è molto diffuso tra le persone che assumono marijuana. Tuttavia si differenzia da quest’ultima per il fatto di essere sei volte più potente. Questa sostanza psicoattiva è parte integrante della famiglia dei cannabinoid. Viene ricavata dalla Cannabis sativa, in particolar modo dalle infiorescenze della pianta. Il suo principio attivo, che è il medesimo della marijuana, ovvero il THC (delta-9-tetraidrocannabinolo), riesce a rimanere nel corpo anche per intere settimane.

L’aspetto con cui si presenta è quello di una resina solida o collosa in base al tipo di preparazione a cui viene sottoposta. Potrebbe essere di colore marrone, marrone rossiccio o nero. Viene prima essiccata e poi trasformata in panetti, stecche o palline a seconda della pressione esercitata su di essa. Viene generalmente assunta tramite il fumo, quindi con uno spinello, una sigaretta (se unita al tabacco) o una pipa tradizionale.

Leggi anche: Cosa fare se tuo figlio fuma spinelli

Effetti a breve e lungo termine

Gli effetti che l’hashish è in grado di provocare possono essere a breve e lungo termine, sia dal punto di vista fisico che neuropsicologico. Sulla loro intensità influiscono notevolmente il tipo di soggetto che assume la sostanza e le condizioni psicofisiche in cui egli si trova. Questo significa che, al momento del consumo, l’umore, il luogo o la compagnia possono incidere sugli effetti indotti dall’utilizzo della droga in questione.

Sempre più adolescenti fumano marijuana
Sempre più adolescenti fumano spinelli

All’iniziale senso di leggerezza mentale ed euforia seguono sensazioni meno piacevoli. Sonnolenza, rallentamento nei movimenti, calo della memoria e dell’attenzione. Abbassamento della pressione sanguigna, occhi rossi, riduzione della reattività fisica. Aumento dell’appetito, tachicardie, vertigini e nausea (queste ultime tre soprattutto se l’hashish viene consumata in dosi abbondanti). L’umore, poi, è soggetto a continui sbalzi, fino a manifestarsi depressione, attacchi di panico e disorientamento.

Leggi anche: Cannabis e depressione, il rischio aumenta se assunta da adolescenti

Quando si fa uso di hashish a risentirne è anche il sistema nervoso centrale: il soggetto inizia a percepire la realtà in modo distorto e a sottovalutare i rischi. Alla luce di tutto questo, condurre una vita quotidiana in modo sano e “normale” diventa davvero complicato.

Come smettere di assumere hashish

Al pari degli altri cannabinoidi, anche questa droga è in grado di creare dipendenza. I sintomi da sindrome d’astinenza possono comparire già a distanza di poche ora dall’interruzione. Questo costringe l’individuo a ricercare nuovamente la dose e a consumarne in quantità sempre maggiori.

Come uscire dalla dipendenza da droghe
Come uscire dalla dipendenza da droghe

Se il problema riguarda te o un tuo caro e vuoi capire come smettere di fare uso di hashish, puoi richiedere informazioni e assistenza contattando un nostro operatore al Numero Verde 800 189 433. Il Centro di Disintossicazione Narconon Astore è a tua completa disposizione 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

Uscire dalla dipendenza si può.
Salva la tua vita, quella di un familiare o di un amico!


numero verde 800 189 433


Un nostro operatore specializzato è pronto ad ascoltarti e darti consigli.

Il numero è attivo 24 ore su 24, 7 giorni su 7.
Massima privacy e riservatezza sono garantite.

Torna alla vita. Inizia ora!