Droghe, parlarne ai più giovani

Per far sì che genitori e ragazzi possano collaborare e parlare tranquillamente sul soggetto “droga”, abbiamo compilato una lista, per una discussione migliore. Queste informazioni provengono dall’esperienza diretta con i ragazzi, durata oltre 18 anni. In questo periodo di tempo siamo riusciti a localizzare i migliori approcci con i ragazzi, ottenendoli interessati e vincenti nell’affrontare il problema.

Parlare di droghe, alcuni punti fondamentali

I genitori dovrebbero acquisire familiarità e confidenza con le informazioni contenute in questo sito, per essere preparati e rispondere ad eventuali domande.

Un modo semplice con cui i genitori possono affrontare l’ argomento con i propri figli è domandare loro: “Cos’ hai sentito di positivo riguardo alle droghe?”

A questo punto, è molto importante per i genitori ascoltare la risposta del ragazzo senza interromperlo. Essere attenti, nonostante quanto lui dica. L’ importante è essere pazienti, ascoltandolo con interesse.

Quando avrà finito di raccontarvi tutte le cose positive che ha sentito sulle droghe, noi abbiamo trovato un semplice modo per rispondere. Ditegli “grazie”, oppure, “ho capito”, per quanto lui vi ha appena detto. Questo aiuta il ragazzo ad avere maggiore confidenza nel parlarvi ed ai suoi occhi vi rende interessati a quanto ha detto. E’ come se avesse parlato con il suo migliore amico. Questo è il risultato da ottenere.

Ora, dopo che il ragazzo vi ha parlato delle cose positive che ha sentito riguardo le droghe, bisogna dargli le informazioni corrette. I genitori devono ricordarsi che la cosa importante adesso è dare le corrette informazioni al ragazzo in modo che possa prendere delle sane decisioni personali. Avete mai visto l’ atteggiamento di un ragazzo quando ha preso una decisione riguardo qualcosa?
Abbiamo scoperto che quando ad un ragazzo vengono date informazioni accurate riguardo la droga, il suo atteggiamento cambia e lui fa la sua decisione di non abusarne. Il genitore deve usare questo libretto per rispondere alle domande del figlio.

I genitori devono assicurarsi di far comprendere completamente ogni parte dell’ informazione, quando correggono i propri figli. Qualche volta è di aiuto domandare loro se hanno compreso o farsi fare degli esempi su quanto hanno imparato da voi.

Se il ragazzo pone una domanda a cui il genitore non sa rispondere perchè non è inclusa nelle informazioni date in queste pagine, è molto importante evitare di rispondere tanto per dare una risposta. Questa è un’opportunità per interessare i ragazzi e rispondere correttamente alle loro domande. I genitori devono essere sinceri con il figlio. Devono fargli sapere che non conoscono la risposta, ma che gli operatori del Narconon saranno contentissimi di poter rispondere a tutte le sue domande.

Il genitore deve prendere carta e penna e, lavorando con il proprio figlio, far sì che lui scriva tutte le domande che ha da fare. E poi inviare il tutto via mail a questo indirizzo: info@narconon.it . Noi operatori del centro Narconon Astore saremo lieti di rispondere a tutte le domande inoltrate.

Durante questi anni, abbiamo visto che il miglior modo per parlare di droga ai ragazzi consiste nel parlare con loro. Non a loro. Come genitori dobbiamo mantenere la migliore affinità con i nostri ragazzi e dar loro qualcosa da raggiungere.