logo narconon
numero verde 800 189 433

Droghe e giovani: in aumento il consumo di eroina

Eroina e droghe pesanti sempre più diffuse tra i giovani

È probabile che nel corso degli ultimi 25 anni molti abbiano pensato che certe droghe siano completamente scomparse dal mercato illegale. Rispetto agli anni ’90, di eroina, per esempio, si è parlato sempre meno, inducendo a pensare che ormai possa essere considerata un vago ricordo. In realtà, la situazione è molto differente e a dimostrarlo sono i numeri allarmanti del consumo in aumento di eroina soprattutto tra i giovanissimi.

Alcuni parlano di “ritorno dell’eroina”, ma questa è sempre esistita e non è mai andata via. Ciò che oggi la rende più attraente agli occhi dei giovani consumatori sono i prezzi, si parla infatti di eroina “low cost”: se un tempo una dose costava 100 mila lire, ora è possibile comprare una mini dose anche con 5 euro. Si tratta di una sostanza proveniente dall’Africa, chiamata “eroina gialla” per via del colore che la contraddistingue.

Come viene assunta l’eroina “low cost”

Rispetto al passato, oggi c’è un’offerta maggiore di eroina. Ma perché il fenomeno riguarda soprattutto questa sostanza stupefacente? La risposta è da ricercarsi nella nuova modalità di assunzione: non è più consumata mediante iniezione endovenosa, perché oggi viene fumata.

La persona che decide di farne uso crede fermamente che in questo modo possa scongiurare il rischio di overdose. È convinto di non diventare tossicodipendente né sente di esserlo, ma in realtà lo è a tutti gli effetti. Dall’inalazione alla siringa il passo è breve, quindi questo significa che è impossibile controllare la dipendenza una volta che si è caduti nella trappola della droga.

La "nuova" eroina si fuma
La “nuova” eroina si fuma

La “moda” dell’eroina

Ad avvicinarsi alle droghe pesanti sono soprattutto i soggetti più giovani. La media si aggira sui 38 anni, ma i nuovi consumatori hanno in media 31 anni. Tanti sono anche minorenni (ragazzi e ragazze), segno, questo, di quanto questa “cultura dello sballo” dilagante e distruttiva non risparmi nessuno, neanche le fasce più piccole. Anzi, sono soprattutto queste ultime le vittime predilette di un meccanismo becero da cui è facile essere risucchiati se non si adottano le giuste misure di prevenzione.

Molte famiglie, ad esempio, hanno difficoltà a rendersi conto della situazione e il rischio di avvicinarsi alle sostanze stupefacenti non conosce differenze sociali: la droga può coinvolgere chiunque. Spesso le sostanze vengono usate dai ragazzi in gruppo per il puro gusto di divertirsi, sottovalutando ovviamente le conseguenze. C’è anche chi consuma vari tipi di droghe contemporaneamente, associando a esse anche l’alcol. Insomma, molti soggetti vantano un curriculum tossicologico davvero preoccupante e devastante.

Droga e prevenzione

Per fare prevenzione, è fondamentale collaborare in modo congiunto con adulti e famiglia, insegnanti e medici compresi. In merito alle varie sostanze stupefacenti i ragazzi possiedono una mole di informazioni ben maggiore rispetto a noi, quindi piuttosto che informarli sulle droghe occorre lavorare sulle situazioni di disagio che spingono i giovani ad avvicinarsi ad esse. Solo in questo modo è possibile intervenire in anticipo.

Disagio giovanile: come intervenire
Disagio giovanile: come intervenire

Mio figlio si droga: cosa deve fare un genitore?

Le dipendenze devono essere trattate come tali, questo significa che richiedono la massima attenzione. Alla prima avvisaglia un genitore può contattare un operatore esperto del nostro Centro di Disintossicazione Narconon Astore. Nel processo di recupero di un figlio ai suoi primi approcci con la droga il tempo è un elemento essenziale: quanto prima la famiglia chiede aiuto meglio è.

Se sei preoccupato per tuo figlio, non aspettare. Chiama il Numero Verde 800 189 433. Siamo a tua completa disposizione 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Ti ascolteremo e ti forniremo tutti i consigli di cui hai bisogno. Tuo figlio ti ringrazierà per questo grande gesto d’amore.

Uscire dalla dipendenza si può.
Salva la tua vita, quella di un familiare o di un amico!


numero verde 800 189 433


Un nostro operatore specializzato è pronto ad ascoltarti e darti consigli.

Il numero è attivo 24 ore su 24, 7 giorni su 7.
Massima privacy e riservatezza sono garantite.

Torna alla vita. Inizia ora!