Da allora ho iniziato a creare il mio avvenire

“Sono trascorsi molti anni…
Per me è normale avere una vita “normale” fatta di problemi riguardanti famiglia, lavoro, figli… mi ci sono abituato… Per questo dico che è normale e sono felice per questo. Ma non è stata sempre così. Se dovessi voltarmi indietro a tanti anni fa mi vedrei diverso… perso e senza meta, determinato ma alle prese con una vita inutile, rincorrendo un qualcosa che mi riempiva la vita di sensazioni apparentemente appaganti, anche se per poco tempo, ma inutili, dannose e distruttive; non mi permettevano di crescere e di progredire ma mi imprigionavano in una situazione di stallo in un mondo chimico ed irreale.

Da un po’ di tempo la mia vita è diversa. Ora vivo la preziosità del momento ed apprezzo le piccole cose, anche le più insignificanti e scontate… assaporo il gusto delle piccole vittorie. I miei figli… una delle cose più belle che la vita mi ha donato. Io… come esempio per loro: presente e disponibile, il loro supporto perché crescano bene avendo una vita sana, vera e senza droghe. Ho fatto uso di stupefacenti per parecchio tempo… troppo… Era diventato uno stile di vita. Ero entrato nella parte e ci stavo anche bene, era la mia vita e guai a dirmi che era sbagliata: ma va.. è la mia vita, faccio quello che voglio come voglio, queste erano le mie risposte.

Solo Frank è riuscito ad aprirmi gli occhi e se non fosse stato per lui sarei rimasto bloccato in quella condizione e non avrei potuto riabilitarmi per tornare a vivere in modo sano. Da allora ho iniziato a crearmi il mio avvenire, in continuo miglioramento, da allora ho iniziato il mio cammino evolutivo e costruttivo. Ora mi stimo, ho una famiglia che adoro, ho dei figli che mi considerano il proprio riferimento, ridiamo, scherziamo e progrediamo. Ogni giorno è un giorno nuovo, affronto le difficoltà senza paure ma come sfide trovando sempre una soluzione.

Grazie al PROGRAMMA NARCONON la mia vita adesso è reale. Lo vedo tutti i giorni negli occhi dei miei figli. Ringrazio, per tutto questo, lo staff del NARCONON Astore, Frank Scelsi e tutte le persone che lottano contro la dipendenza da droghe.”

Ernesto S.