I comportamenti tipici

Bugie, sotterfugi e rancore

You are here: ...
Home / I comportamenti tipici

I comportamenti tipici

Chi dipende dalla droga o dall’ alcol cercherà di nascondere questo fatto ai suoi amici e ai suoi familiari. Comincerà quindi a soffrire gli effetti della sua stessa disonestà e della sua colpa. Potrebbe isolarsi e potrebbe diventare difficile ragionare con lui. Potrebbe iniziare a comportarsi in modo strano. Quanto più beve, quanto più si droga, tanto più si sente colpevole e diventa depresso. Sacrificherà la sua integrità personale e magari comincerà a rubare per potersi pagare la droga o per bere. Le sue relazioni con i familiari e gli amici andranno a pezzi e così sarà pure per le sue prestazioni al lavoro.

La tolleranza da droghe e alcool
Adesso, la droga è diventata la cosa più importante della sua vita. Ha buttato via il suo lavoro, i suoi risparmi, i suoi sogni e le sue ambizioni nella lotta per mantenere gli effetti anestetici sulle sue emozioni e sul suo dolore che un tempo riusciva ad ottenere dalla droga. Ma per triste ironia, la sua capacità di “sballare” con la droga o con l’alcol diminuisce tanto più quanto il suo corpo si abitua alla presenza di sostanze chimiche estranee. Deve prenderne sempre di più ed ora le deve prendere solo per poter “tirare avanti”. Quanto più usa droga, tanto più il suo corpo continua ad aumentare la tolleranza alla presenza di droga.

È a questo punto che il neo tossicodipendente comincia a sperimentare il desiderio incontrollabile di prendere droga. Proverà allora una spinta ossessiva a procurarsi e ad usare droga e sarà disposto a fare qualsiasi cosa per evitare il dolore causato dalla mancanza di droga: i sintomi intollerabili dell’astinenza. A questo punto, ha attreversato una linea invisibile e impercettibile. È diventato TOSSICODIPENDENTE o ALCOLISTA.

Droga, alcool e depressione
Più continua a bere o ad usare droga più diventa scostante e intrattabile. Qui comincia una corsa ininterrotta di alti e bassi che potrebbe persino essere scambiata per malattia mentale. Può sembrare energico ed entusiasta, quando è “su”, ma non appena l’effetto della droga svanisce, diventa letargico e depresso. Può entrare in una forma di depressione generata dalla droga e a questo punto entra in un circolo vizioso che lo trascina sempre più in basso. Ora ha il problema di trovare i soldi per procurarsi la droga che gli permetterà di sembrare “normale” agli occhi dei suoi amici, dei suoi familiari o del suo datore di lavoro. Sia che voglia smettere o no, ora è in trappola. A questo punto la droga lo ha cambiato sia fisicamente che mentalmente.

La droga e i cambiamenti di personalità
La dipendenza a lungo termine da droghe o da alcol può causare un vero e proprio cambiamento di personalità. Questa è nota come “personalità biochimica” ed alcune delle sue caratteristiche sono:

  • Cambiamenti di umore
  • Inaffidabilità
  • Incapacità di portare a termine qualsiasi progetto
  • Risentimento inespresso e rancori segreti
  • Disonestà
  • Mente a familiari, amici, datore di lavoro, ecc.
  • Si isola da chi gli vuole bene, si trattiene.
  • Può sembrare cronicamente depresso.
  • Può cominciare a rubare in famiglia, al lavoro o ai suoi amici

Chi dipende dalla droga non riesce a smettere per due ragioni:

  • Il desiderio incontrollabile causato da metaboliti tossici.
  • Il cambiamento di personalità generato dallo stile di vita del tossicodipendente e dell’ alcolista.

La soluzione
Il programma Narconon permette di risolvere i problemi di tossicodipendenza in una percentuale molto alta di casi, come dimostrano le statistiche degli ultimi 40 anni. È un programma NUOVO e FUNZIONALE, che restituisce all’ individuo la dignità e la responsabilità per tornare alla vita libero e viverla in entusiasmo.

Figlio drogato cosa fare?
chiama ora il numero verde gratuito
esiste una soluzione alla dipendenza