Effetti degli allucinogeni sul cervello

Come agiscono gli allucinogeni sul cervello

Allucinogeni e danni permanenti: ecco cosa devi sapere

Gli allucinogeni, chiamati anche sostanze psichedeliche, hanno il potere di alterare lo stato di coscienza e la funzione percettiva. A questa categoria di droghe appartiene l’LSD, nota anche come dietilammide dell’acido lisergico. La sua assunzione provoca dei cambiamenti a livello cerebrale che possono protrarsi anche per svariati mesi o anni pur avendola consumata una volta sola.

Come agiscono queste droghe sulle cellule? Il meccanismo d’azione di questa categoria di sostanze è ancora oggetto di numerosi studi. Quando si fa uso di LSD, la conduzione degli impulsi nervosi al sistema nervoso centrale subisce delle alterazioni che provocano gli effetti sopra descritti. Quello che è certo è che assumere allucinogeni causa danni permanenti, fisici da un lato e mentali dall’altro, inducendo l’individuo a commettere azioni che non riesce a governare. Questo è il motivo per cui la sua commercializzazione è vietata da decenni (le dosi presenti sul mercato sono ovviamente vendute in maniera illegale).

Effetti degli allucinogeni sul cervello

Chi fa uso di sostanze psichedeliche può sperimentare allucinazioni visive e uditive: gli oggetti, ad esempio, possono apparirgli più piccoli o più grandi, e le immagini possono anche evocargli sensazioni uditive. Il soggetto può inoltre avere l’impressione che i colori trasmettano sensazioni olfattive e può maturare la convinzione di essere in grado di volare. In poche parole, gli allucinogeni compromettono la comunicazione tra le singole cellule cerebrali, alterando la percezione dei cinque sensi, del tempo e dello spazio.

Gli effetti provocati dal consumo di allucinogeni sono potenti e si ripercuotono anche sui meccanismi della memoria e dell’apprendimento. Stando alle ricerche effettuate per comprendere l’interazione a livello molecolare tra queste sostanze e i sistemi fisiologici del cervello, i ricercatori hanno sottolineato come esse siano capaci di manipolare la plasticità delle aree cerebrali, provocando i cosiddetti “trips”, viaggi immaginari che agli occhi del tossicodipendente sembrano assolutamente reali.

Effetti degli allucinogeni sul cervello
Effetti degli allucinogeni sul cervello

Le droghe psichedeliche modificano la personalità

Gli allucinogeni diminuiscono la capacità di controllare i propri pensieri e le proprie azioni, causando manifestazioni tipiche di alcuni disturbi psichici, come deliri, sbalzi d’umore e forti attacchi di panico. Alcuni soggetti, oltre a sperimentare le tipiche allucinazioni, sviluppano aggressività e patologie mentali gravissime, come schizofrenia e psicosi acute.

La facoltà di giudizio viene fortemente compromessa, portando il soggetto a sottovalutare le situazioni di rischio (per l’incolumità personale e degli altri) nelle quali si imbatte. Per quanto gli effetti siano diversi a seconda della sostanza utilizzata e della reazione individuale, i danni psicologici che l’uso di droghe psichedeliche provoca sono permanenti e irreversibili.

Come uscire dalla dipendenza da allucinogeni

Per comprendere il potere distruttivo degli allucinogeni, basta considerare che con una singola assunzione è già possibile sviluppare danni irreparabili. Anche queste sostanze possono creare dipendenza e per uscirne occorre chiedere aiuto a persone competenti. Per ricevere l’assistenza necessaria, contatta gli operatori del nostro Centro di Disintossicazione Narconon Astore chiamando il Numero Verde 800 189 433.