Fumare il Crack, come uscirne?

In Italia negli ultimi anni stiamo assistendo ad una vera e propria epidemia: fumare il crack. La cocaina, una volta droga dei ricchi, ha invaso tutta Europa perché preferita all’eroina dalle organizzazioni criminali. Questa sostanza essendo più pericolosa e mortale attirava le forze dell’ordine a causa dei decessi per overdose. Quindi fiumi di cocaina sono stati introdotti dal Sud America verso l’Europa abbattendo i costi e rendendola disponibile a chiunque. Parallelamente a questa situazione una nuova e feroce modalità di assunzione prendeva piede nelle città italiane: la cocaina fumata. A causa del crack la dipendenza ora è ancora più devastante per i consumatori di cocaina.

Fumare il crack

Il crack viene prodotto cuocendo la cocaina con acqua, ammoniaca o bicarbonato di sodio, solitamente in fialette o cucchiai. In questo modo la cocaina si libera delle sostanze da taglio e torna ad uno stato di purezza, sottoforma di pietruzze e scaglie giallognole. Queste pietre vengono fumate in pipette o bottigliette d’acqua forate da una cannuccia e con un braciere di carta stagnola.

Fumare il crack gli effetti

Fumare il crack, gli effetti

L’effetto della cocaina fumata sotto forma di crack è rapido, intenso e devastante allo stesso tempo. Secondo il parere di molti consumatori l’effetto è molto simile a quando la cocaina viene iniettata per via endovena. Come dicevamo pocanzi l’effetto della cocaina fumata è molto rapido ed intenso. Questo spinge il consumatore a voler assumere questa sostanza compulsivamente ed in modo continuativo. In questo caso non esiste un dosaggio che “sazia” la fame di droga. La voglia di fumare cocaina è persistente ed accompagna l’individuo dalla mattina alla sera. Resistere a questa smania è quasi impossibile.

Fumare il crack, le conseguenze

Fumare il Crack: conseguenze

Solitamente una dipendenza da crack si paga in termini di salute, relazioni rovinate, lavori persi e conti bancari in rosso. La persona che ne abusa è fuori controllo e si circonda di una fitta rete di inganni e menzogne per sfuggire al controllo delle persone care. Avere a che fare con lui/lei diventerebbe molto complicato. Il consumatore arriverebbe presto a rinunciare ai suoi valori personali, alla sua dignità e all’amore verso i suoi simili. Quello che conta, arrivati a questo punto, è solamente ed unicamente trovare il denaro per acquistare e consumare altro crack. 

Oltre ad evidenti problemi di salute, quello che sconvolge di più i familiari e conoscenti del cocainomane sono i suoi sbalzi d’umore. Il suo degrado umano e spirituale porta ad un grave cambiamento di personalità. La persona non è più se stessa o forse poco rimane di essa. Tutti i tentativi dei familiari di persuadere il cocainomane dal fumare crack sono vani. Non sempre per la mancanza di volontà del diretto interessato ma proprio per l’impossibilità di quest’ultimo di avere controllo della sua vita e della dipendenza.

Come risolvere una dipendenza da crack e cocaina

Per risolvere definitivamente la dipendenza da crack è fondamentale un aiuto sincero e professionale. I familiari non possono ottenere i risultati di veri e propri esperti del settore. Negli ultimi 50 anni diversi studi e ricerche hanno dimostrato che la dipendenza può essere debellata. A questo seguirà il ripristino della voglia di vivere e dei valori necessari ad un’esistenza sana e produttiva.

Centro di Disintossicazione dal Crack

Centro di disintossicazione e riabilitazione dal crack

Il Centro di disintossicazione da crack si trova in un parco naturale protetto, una vera e propria oasi lontana dalle tentazioni. In questo luogo così favorevole si ritrova la serenità per svolgere il programma di riabilitazione. Gli operatori si prendono cura di ogni ospite individualmente, così da risolvere non solo l’intossicazione biochimica ma soprattutto le cause a monte del problema.

Visita anche: www.narconon-astore.it

Numero Verde h24 - Consulenze

Ricevi le informazioni di cui hai bisogno

Dal 1994 gli operatori dell’Associazione Narconon Astore sono al servizio della comunità per aiutare i familiari dei tossicodipendenti a salvare la persona cara. Chiamando il Numero Verde alcuni professionisti ti daranno i giusti consigli e modi di procedere per aiutare efficacemente la persona che ami. Qualsiasi siano le ragioni per cui una persona tossicodipendente non voglia ricevere aiuto, è sempre possibile cambiare idea. Gli incaricati delle iscrizioni al Programma organizzano anche colloqui a domicilio, in tutte le province italiane. Lo scopo è di convincere queste persone ad accettare un aiuto vero e funzionale.

Sia che si tratti di te o della persona a cui vuoi bene è giunta l’ora di ricevere l’aiuto che meriti.