Mio figlio non ha mai mollato

“Salve, sono una mamma che vuole raccontare la sua esperienza.
Nella mia famiglia stava cambiando qualcosa, vedevo mio figlio troppo cambiato nei miei confronti, bugiardo, chiuso. La cosa più brutta è che non parlava più, quando io cercavo di relazionarmi a lui tendeva sempre ad abbassare lo sguardo, che ormai era diventato triste e spento. Sembrava lanciasse dei segnali, ma io non lo riuscivo a capire.
Cominciò così un periodo di scontri verbali in casa, non era più lui, molto strafottente, anche nell’ambiente lavorativo sembrava non avere più interesse (anche perché lui lavora nell’azienda di famiglia). Era spento, apatico, qualsiasi cosa gli dicevo era sempre motivo di discussione.
Poi un giorno trovai quella maledetta polvere bianca e cominciai a capire, lui negava ma a me gli occhi si aprirono, non ci fu più pace, io gli dissi che con quella maledetta polvere io non ero in grado di aiutarlo perché non era semplice influenza, così lui decise di farsi aiutare.
In famiglia ci attivammo subito, contattai subito il Narconon Astore di Fabriano, parlai con Diego e il giorno dopo era qui a casa nostra ad aiutarci a prendere la giusta decisione.
La mia famiglia formata dall’altro mio figlio, mia nuora e mio marito si è unita in questo percorso che può sembrare difficile e non lo nego, ci sono stati alti e bassi sia per lui che per noi, ma ci siamo sempre fidati del Centro, uno staff molto competente e devo dire che mio figlio non ha mai mollato, è stato molto determinato sui suoi obbiettivi. Allo Staff del Narconon devo la rinascita di mio figlio e della mia famiglia.
Dico soltanto agli altri genitori di affrontare il problema quando purtroppo si presenta, di non aver paura di nulla e di non vergognarsi, perché la vergogna è soltanto di chi vende quella maledetta polvere bianca.

Grazie a tutto lo Staff del Narconon Astore.”

Marina