statistiche Narconon

Sono davvero soddisfatto di me stesso

Cose che per molte persone sono assolutamente normali, come il sonno o l’appetito, per un tossicodipendente in trattamento potrebbero diventare una piacevole ri-scoperta. Solitamente si inizia con il ritrovare piacere per queste cose basilari e semplici, per poi cambiare nettamente punto di vista sulla vita e sulla propria capacità di farla andare per il verso giusto. Quella che segue è una testimonianza che rende bene l’idea.

“Sono molto contento, felice di tutti questi cambiamenti e risultati ottenuti fino ad ora. Sono dei successi che dentro di me mi fanno esplodere di gioia! Sto notando che adesso mangio come le persone normali e che l’appetito mi è ritornato. La notte impiego pochissimo tempo nel prendere sonno e… che sonno! La qualità è ottima, mi risveglio la mattina bello riposato e prontissimo per affrontare la giornata. Per poi non parlare della mia condizione fisica. Sto veramente una favola, mi sento la forza di un leone, bello tonico con tanta voglia di fare le cose con determinazione. Mi è tornata la voglia di fare attività fisica che avevo abbandonato da un bel po’ di tempo e questo mi fa tanto piacere e non la mollerò più! Voglio tornare a giocare a calcio che è sempre stato un mio grande obiettivo trascurato e poi perso durante gli anni. Mi è tornato il sorriso e la voglia di stare in compagnia delle persone, le risate che mi sto facendo sono talmente tante che mi fanno trascorrere le giornate con più serenità e tranquillità.

Per quanto riguarda il contatto con gli altri è magnifico. Adesso riesco a stare in un gruppo guardando le persone negli occhi e riesco ad essere lì e a stare di fronte a chiunque, senza avere quella paura di guardarle negli occhi sentendomi a disagio. Per concludere sono davvero soddisfatto di me stesso perché tutte queste vittorie ottenute fino ad ora so che sono dovute grazie alla mia grinta e la voglia di riprendermi in mano la mia bella vita e famiglia che ho a casa. Non mollerò e lotterò fino alla fine. Sia qui nel centro di recupero sia una volta tornato nella mia città.”

I.R. – 28 anni